Alle prove dei proto-Nirvana, una recensione-racconto

Bene, come promesso una recensione delle ultime robe che ci ha donato RareNirvana.

87

Immaginate di essere nella schifosa Aberdeen e di esser uno dei tre-quattro amici di Kurt, quel biondino timido e fuori di testa, o di quello alto un po’ tontolone che si chiama Krist e viene da chi cazzo sa dove. Quelli là suonano e cambiano nome e batterista a ogni stagione, adesso hanno un certo Aaron. Beh, che fare oggi? Noia per noia andate a sentire che combinano alle prove.

Arrivate e salutate con la testa, è tutto un fischio e un ronzio là dentro, vi mettete a sedere per terra e tenete d’occhio la scaletta.

Questa che inizia è ‘If You Must’, l’avete già sentita l’altra volta. Si sente che è una canzone primitiva e che il testo sarà rimaneggiato ma se questi avessero qualcuno che gli sistema i suoni e si sciogliessero potrebbe essere un gran bel pezzo.

Love Buzz? Ah sì, quella degli Shocking Blue, quella band hippie che piace a mio padre e al bassista tontolone che la suona con un effetto che ricorda le sonorità originali, poi beh c’è Kurt che con quella chitarra non la smette di graffiare e si torna nella grigia Aberdeen, potrebbe anche urlare meno in questa canzone, no?

Anorexorcist, smettila di cantare come Lemmy, bravo, sì ma un po’ di entusiasmo, ecco che urla e come urla!

Floyd The Barber, ahaha se ripenso a quello show! Però si sente che con questa sono pronti!

Mexican Seafood, come gli vengono certi titoli? Ma che farfuglia? Beh dai, Kurt sei un po’ indeciso ancora su questa.

Questa come si chiama? (Unknown 3) Che bel casino, rumore rumore piacevole rumore. Ogni tanto parla e poi grida, beh sa farlo, bravo biondo!

White Lace And Strange, mi stanno entrando nell’orecchio, ci piace! Kurt sta studiando un po’ la tonalità definitiva, d’altronde siamo in sla prove!

Solo un riffettino di pochi secondi? (Unknown 1)

Spank Thru, anche su questa van sicuri.

Pen Cap Chew, buona! Bravi!

Downer, bella l’apertura di quell’Aaron (anche se si vede che gli sta sulle balle), un po’ rozzetta ma anche qua van sicuri.

Gypsies, Tramps And Thieves! Cher! Oh no, Krist va al microfono ahaha, che vocina ridicola poi con quella chitarra sotto!

Hairspray Queen, mi si è adombrato il Kurt, mi pare un po’ insofferente. Ecco che la chiude con urla sguaiate…

Mrs. Butterworth (Unknown #2) buona quella robaccia! Beh, questa è una canzone tipica di questo gruppo che sta cercando un suono per andare chissà dove, siamo ad Aberdeen ragazzi… Datemi una sigaretta o vado a prendere aria!

Advertisements