Gaben – Vado (Vina Records), la recensione

Copertina_Vado

Un album che si muove, in maniera molto probabilmente intenzionale, in precario equilibrio; si tratta del secondo disco solista di Alessandro Gabini alias Gaben.

Il lavoro, pubblicato per Vina Records, si intitola Vado: una scelta dettata dal fatto che la sua gestazione è nata da un percorso creativo itinerante tra Pescara, Roma, Milano e Dublino.

Punto forte del disco è la produzione, d’altronde Gaben ha prodotto Sheepwolf di Viola (o Violante Placido o Aidi) e per la sua seconda fatica si è avvalso della collaborazione di Stefano Mariani (già tecnico del suono di Silvestri, Donà, Vecchioni e Nannini) che si è occupato di master e mix.

L’apertura ‘Niente Paura’ fa pensare di trovarsi ad ascoltare del semplice electro-pop-rock efficacemente portato avanti da un uso sapiente delle ripetizioni, ma con la successiva ‘Astensione’ (la canzone più breve) s’insinua la vena punk-rock di Gaben e persino un filo di noise. In ‘Tutto Strano’ ci sono anche dei feedback che però lasciano il lavoro perfettamente tra le righe.

Tra i pezzi migliori ‘Buongiorno’ che, a dispetto del titolo, si muove tra suoni cupi e rallentati, ‘Slegati’ scritta a quattro mani con Violante Placido, la misantropa ‘Persone’ e la title-track, una piacevole nenia che si sviluppa attraverso i versi umorali “vado contro di me per stare al passo della mia coscienza, vorrei fare tante cose ma non ne ho voglia”.

La disillusione dei testi di Gaben sembra sciogliersi proprio nell’ultima traccia ‘Tutto Liscio’, ma siamo proprio sicuri che sia un lieto fine e non un buon uso dell’arte del cinismo?

Vado si merita, in definitiva, un giudizio positivo da parte mia e un ascolto da parte vostra, eccovelo (e sotto i crediti):

Testi e musiche di Gaben
Eccetto:
“Tutto strano” (A. Gabini, A. Moscianese)
“Slegati” (A. Gabini, V. Placido)
“Buongiorno” (A. Gabini, M. Vitelli)

Gaben: voce, chitarra elettrica, basso, synth, programmazioni, batteria (03, 07)
Andrea Moscianese: chitarra elettrica (04, 06, 07, 11), Fender Rhodes (06), marimba e glocken (07)
Piero Monterisi: batteria (04, 07, 11)
Mino Vitelli: batteria (02, 05), xilofono (09), percussioni

Produzione artistica: Gaben
Mixato e masterizzato da Stefano Mariani al Stripe Studio (MI)
Disegni e layout: A. Gabini

Prodotto da Gaben in collaborazione con Vinabros

Label & Management: Vina Records
Foto Promo di Emanuela Barbi

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s