Genesi e sviluppo di un brano feat. Omid Jazi

tumblr_npdb5wkBWV1ux64yco1_400

Rilasciato il remix di ‘Eggregora’, dall’album Tooting Bec di Omid Jazi. Accanto a Omid troviamo LA.po Frost, produttore e musicista italiano di stanza a Londra. 

Si tratta del primissimo remix affrontato da Omid Jazi, nonostante una carriera ormai piuttosto lunga prima all’interno di band e poi da solista. 

Nelle prossime settimane, a chiusura del cerchio, uscirà  il video della versione originale di ‘Eggregora’ firmato dal regista Marco Panichella.

Il remix è una buona occasione per tornare all’origine del cerchio e Omid ci ha dato dell’ottimo materiale esemplare per capire come si possa arrivare da un’idea a un pezzo musicale grezzo sino a un brano affinato (per poi stravolgerlo). Questo è un breve pezzo di filologia e controfilologia di una canzone.

Partiamo da un pezzo di carta o da un file Word:

SEGRETI – appunti di Omid Jazi sul concetto di Eggregora –

Il futuro è riconducibile al qui ed ora
L’unica cosa certa è la morte
Tutto il resto è vita

Come è possibile che ci accorgiamo esista la morte e ne abbiamo così paura e non ci rendiamo conto con lo stesso stupore che esista la vita e cosa significhi visto che possiamo viverla qui e ora?
Vivere la vita nasconde il senso e il significato di cosa siamo e quindi di per sé la morte non può che avere la sua medesima bellezza e importanza. Ma l’osservazione è probabilmente un attributo che solo la vita può avere. Nonsapere cosa sia la morte è già forse il suo più intrinseco attributo, il che la dice lunga sulla natura della consapevolezza che contraddistingue la vita invece. La consapevolezza della vita può esistere nel presente, il tempo come già dissi, è…
Il moto dei satelliti, dei pianeti attorno alle stelle, nella galassia e nell’Universo così come ci viene insegnato non ha senso, è assurdo e illogico. La gravità come spiegato da Newton e poi da Einstein non è credibile come motivazione di questo movimento, sono intuitivamente più portato ad attribuire tale movimento ad una istanza legata al magnetismo, per altro con doti coscienti, o dalle forze nucleari forte e debole. La forza nucleare forte e quella debole creano un movimento circolare. Le luci sono le estremità di una forza invisibile. Il magnetismo è il flusso sanguigno del
sistema solare.

È il Sole che gira intorno alla terra

Guarda che roba
Vedi?

Dalla parola alla musica. Il secondo passo che conduce all’eggregora è una jam senza un testo né una melodia precisa, solo una struttura per cercare gli arrangiamenti di batteria con Nicolas Demon e Matteo Rosestolato. Sentite come suona:

Siamo come le batterie
Abbiamo un polo positivo e uno negativo
Così creiamo energia
Pronti per l’utilizzo

Se la vita avesse un senso
Siamo chiamati a capirlo
Se la vita un senso non ce l’ha
Non c’è limite all’apprendimento
L’uomo diventerà il padrone dell’Universo
Se riuscirà a sopravvivere al suo progresso

C’è qualcosa

La differenza tra immaginazione e finzione è che la prima è permeata da piacevoli
emozioni mentre la seconda no

La felicità è come mangiare
C’è chi non pensa ad altro

Sarcasmo e ironia
Le forme di eccitabilità più comuni

Il potere trascendentale non è nostro
Viene da sopra

Per loro al tatto
La luce è solida
Il calore è liquido
Mangeremo frequenze
Toccare il suono
L’Universo è una loro coltivazione
Usano le galassie come campi da semina
Non si può fare nulla se non trovare un modo per scappare
Si nutrono di noi

La religione è come le sigarette
Tutti la criticano e non riescono a smettere

Ad un certo punto queste cose non ti interessano più
Perché catturi il mostro che c’è dietro

L’albero delle dimensioni
Noi siamo i dati del sistema
I dati si utilizzano
E non scompaiono
Morto il computer
I dati restano
Come le nostre anime

Hai visto?
La luce è un tunnel

Non si disgrega
L’osservazione collassa l’onda in particella
L’osservatore non è locale
È ovunque
La coscienza
Il Punto Sorpresa è il Big Bang

Poi arriva il disco dove ‘Eggregora’ suona così:

si nutrono della nostra consapevolezza
la nostra consapevolezza è il nostro miele
ed è ciò che loro vogliono
che ci istigano a raggiungere per ottenere
la loro fonte di sostentamento
noi siamo stati creati per produrre questo miele
questo stato mentale crea una energia che serve loro
tutti i problemi della vita quotidiana ci portano via la consapevolezza
siamo sempre più occupati a sopravvivere per poterci occupare della
consapevolezza
perciò il momento della consapevolezza si può definire un elemento altamente raffinato
di una rarità che la rende un elemento iper pregiato
quando le sinapsi iniziano a lavorare in modo diverso
noi ci insinuiamo per carpire
la consapevolezza
è l’epifania
così altre entità si nutrono della nostra controparte
ovvero le qualità che generano gli elementi negativi della psiche
come si dice:
del maiale non si butta niente
siamo stati creati appositamente per i loro fabbisogni
noi viviamo esclusivamente per essere assimilati come cibo
l’intera esistenza nostra è adibita a questo scopo
siamo qui per fornire loro il nutrimento
come un allevamento intensivo
nella nostra stupenda gabbia
Eden?

Nel sogno non c’è consapevolezza, c’è coscienza. La poesia deve essere
consapevole. Perciò la poesia è il grado di consapevolezza della coscienza.

Dallo stato di sonno profondo al risveglio si sovrappongono strati di consapevolezza. Dal sonno REM in cui non c’è consapevolezza, fino al risveglio si sovrappongono strati via via maggiori di consapevolezza, fino al risveglio totale in cui troviamo il massimo stato di consapevolezza individuale.

12545931_946642865420943_620943825_o

E alla fine fu il remix, assieme a LA.po Frost (come detto) che è oggi impegnato con il trio electro pop N-A-I-V-E-S, dopo l’esperienza italiana come bassista dei Frost, due progetti in grado di catturare l’attenzione di appassionati e addetti ai lavori (ultima, in ordine cronologico, la BBC):

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s