xFactor, Dialogo di Omid Jazi e il suo genio musicale

Omid video.jpg

Ci sono tanti modi per sfuggire l’xFactor che ti rincorre e ci sono anche tanti motivi genuini per farlo. Più o meno avete letto e vi siete fatti un’idea sul modus operandi e sul cogitare appiniano, ecco che da Londra (dove sta lavorando per promuovere il suo album ‘Tooting Bec’) Omid Jazi ricorda la sua esperienza che, era il 2011, gli ispirò ‘La Molla di Chaplin’ (dall’EP ‘Lenea’, Jestrai):
“Mi chiamarono da xFactor e gli risposi che stavo suonando con i Verdena ed ero molto soddisfatto, quindi non mi interessava partecipare nuovamente alle selezioni”.
Eh sì, perché Omid aveva già preso parte alle selezioni cantando ‘Mother’ di John Lennon e ‘Universo’ di Mia Martini.
“Suscitai l’attenzione dei provinanti che mi fecero esibire 3 volte davanti a 3 giudici diversi mentre fuori la gente non capiva cosa succedesse perché di media i provini duravano 3 minuti e io ero dentro da 20 minuti -racconta Jazi – Poi mi fecero un sacco di domande su tutta la mia storia e mi chiesero quale era la mia band preferita italiana e io dissi Verdena. Alla fine presero Nevruz che arrivò in finale e mentre io suonavo appunto coi Verdena mi ricontattarono, ma rifiutai”.
“Appino ha voluto lanciare la bomba, fare polemica, posso anche capire, ma per come sono fatto io ho parlato della mia esperienza  a 2-3 persone in croce perché mi faceva un po’ sorridere e basta. Mi ricordo ancora quando mi chiamarono, ero ad Albino, verso mezzogiorno, nel salotto del merchandiser dei Verdena. Poi ho scritto ‘La molla di Chaplin’ che parla proprio di questo, d’altronde – prosegue Omid – facciamo i musicisti e il nostro compito è raccontarci attraverso questa bellissima arte, proprio Charlie Chaplin disse: -Preoccupati più della tua coscienza che della tua reputazione-“.
“Purtroppo in Italia nella musica c’è una sorta di mafia bianca, è un concetto culturale, non è mia intenzione attaccare le persone. Saluti da Londra”. Saluti a te Omid!
Come chiudere, se non ascoltandoci quel brano?
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s