10 canzoni più tristi e meno smidollate di quelle di Adele

COURTNEY

Non si fa che parlare della tristezza delle canzoni di Adele, ecco la risposta in salsa rock, mi permetto anche il lusso di ‘tenere in panchina’ tanti pezzi da novanta. Vi farò piangere di più io e vi darò dei buonissimi motivi per farlo. Beccatevi questi dieci magoni.

10 I’M SORRY – MY SISTER’S MACHINE

Iniziamo la nostra scalata verso il probabile suicidio di chi ci legge con la meteora più potente della scena di Seattle. Il sound è bello strong quanto il brano è bello disilluso.

Oh God, I know you hate me
I don’t deserve your love no more
Oh God, I know you hate me
I just want to say I’m sorry

 

9 FATHER’S GRAVE – MELISSA AUF DER MAUR

Toccante duetto di Melissa Auf Der Maur e Glenn Danzig inserito nel concept album dalle atmosfere vichinghe ‘Out Of Our Minds’. Un guerriero (Danzig) comunica a una ragazzina (Melissa) che il padre è morto in battaglia.

It’s time to face your loss, let your father go

But I need help, dear sir, you put him six feet below

 

8 CITY LIGHTS – BITCH ALERT

La band finlandese ci conduce a fare una passeggiata nell’uggia autunnale mano nella mano con l’assoluta rassegnazione.

Flying yellow leaves on the muddy ground

everyone is dead, everything is dead

someday the city lights will fall

 

7 JESUS DOESN’T WANT ME FOR A SUNBEAM – THE VASELINES

Quando si arriva a prendersela con sconforto con una divinità o il figlio di una divinità vuol dire che le cose van proprio di merda.

Jesus doesn’t want me for a sunbeam ’cause somebeams are never made like me

 

6 ASLEEP – THE SMITHS

Facciamo che questa vale per tutti i gruppi dalle atmosfere dark, ok?

Sing me to sleep
Sing me to sleep
And then leave me alone
Don’t try to wake me in the morning
‘Cause I will be gone
Don’t feel bad for me
I want you to know
Deep in the cell of my heart
I will feel so glad to go

 

5 DEATH TO BIRTH- PAGODA

Se non avete tempo di deprimervi guardando l’intero ‘Last Days’ di Van Sant vi bastano cinque minuti scarsi.

With my own cold dead face
With my own wooden case

 

4 WINDOW – KATASTROPHY WIFE

Concepita nel periodo più buio della sua vita tormentata da problemi psichici Kat Bjelland ci fa sedere accanto a lei a guardare fuori dalla finestra con una tristezza mastodontica.

Staring out the window you
lose yourself
you lose yourself there’s no one else
standing in the corner you’re
out of place
you’re out of place, outer space

 

3 FADE TO BLACK – METALLICA

I ‘tallica hanno avuto dei periodi intrisi di uggia, questa rimane forse l’ode più riuscita al suicidio.

Life it seems will fade away
Drifting further everyday
Getting lost within myself
Nothing matters no one else
I have lost the will to live
Simply nothing more to give
There is nothing more for me
Need the end to set me free

 

2 NORTHERN STAR – HOLE

Qua la contraddittoria Courtney Love è stata sincera e ha scritto una canzone toccante per il defunto marito che spesso e volentieri la porta addirittura a versare lacrime sul palco.

And they paid, I cry and cry for you
Ghosts that haunt you with their sorrow
I cried ’cause you were doomed
Praying to the wound that swallows
All that’s cold and cruel
Can you see the trees, charity and gratitude
They run to the pines
It’s black in here blot out the sun
And run to the pines
Our misery runs wild and free
And i knew, the fire and the ashes of his grace…

 

1 WAKE UP – MAD SEASON

Se i suoi amici Metallica sono riusciti a non farsi sopraffare dallo sconforto il caro Layne Staley (che potrebbe tranquillamente occupare tutte le prime dieci posizioni) non ce l’ha fatta e ce l’ha detto chissà quante volte che non ne poteva più, ad esempio con questa canzone.

For 10 long years, for 10 long years
The leaves to rake up
Slow suicide’s no way to go

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s