Fermare la musica è sbagliato e ipocrita

Exif_JPEG_PICTURE

Posare gli strumenti adesso non è la risposta, se non nel caso di chi veramente se l’è vista brutta al Bataclan.

La strage non è solo legata al rapporto del locale con il mondo ebraico, ma è il primo attacco dell’integralismo islamico a quella musica che suoniamo o ascoltiamo.

Il nostro modo di vivere la musica non piace agli integralisti quanto non piace loro vedere l’ombelico di una signora per strada; smettere di suonare è dare loro ragione, ammettere la sconfitta, prestare il fianco.

Spiace constatare che tra le band che hanno sventolato bandiera bianca ce ne siano due che sono solite cavalcare, una da mesi e l’altra da decenni, un buonismo che puzza tanto di marketing.

I Foo Fighters hanno deciso di annullare il tour europeo lasciando all’addiaccio chi li aspettava con passione a Torino, Dave Grohl però la stessa sera ha pensato bene di andarsi a fare un aperitivo al quartiere Brera di Milano concedendo scatti e sorrisi ai fan, non ha senso.

Gli U2 avrebbero dovuto suonare a Parigi, la giustificazione dell’annullamento vale già di più, ma la band di Bono ha pensato bene di andare a deporre fiori sotto gli occhi della stampa, di straparlare dell’argomento e di promettere il recupero delle date saltate, fare come il tizio che si è portato il piano e proporre un paio di brani in acustico avrebbe avuto più senso.

“Un giorno anche la guerra si inchinerà al suono di una chitarra” ha detto Jim Morrison, in questi casi è successo l’opposto ed è sbagliato.

Fortunatamente la maggior parte di band famose e amatoriali ha suonato in questi giorni, questo è il segnale. “Il rock ‘n’ roll non morirà mai”, ce lo ha insegnato Neil Young.

Quello che è successo va condannato e ricordato, ma non premendo stop o chiudendo gli strumenti in cantina.

N.d.A. Questo pezzo è privo di tag e categorie e non accompagnato da hashtag per scelta: volevo farvelo leggere senza tante ipocrisie.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s